REGGIO CALABRIA: INTIMIDAZIONE A GIORNALISTA RADIO

 

Persone non identificate la scorsa notte hanno messo in atto un’intimidazione ai danni di Gianni Baccellieri, giornalista di “Radio Antenna Febea”, emittente di Reggio Calabria. L’automobile del giornalista é stata cosparsa di liquido infiammabile ed incendiata. La vettura, a causa dell’attentato, é rimasta distrutta. L’emittente radiofonica, in una nota, esprime vicinanza a Baccellieri. “Questo ennesimo vile gesto d’intimidazione contro il nostro speaker – si afferma nel comunicato di Radio Antenna Febea – non potrà fermare la libera informazione che ogni giorno cerchiamo di garantire dalle nostre frequenze. Forniremo ogni supporto possibile a Gianni per superare questo difficile momento e auspichiamo venga fatta chiarezza da parte delle autorità competenti su questo preoccupante episodio”. “Solidarietà e vicinanza” a Baccellieri sono state espresse dal vicesindaco metropolitano di Reggio Calabria Riccardo Mauro, che ha parlato di “vile attentato”.

 

Fonte: calabrianews24

Tlc:a Catanzaro fibra ottica fino a casa,siglata convenzione (VIDEO)

Intesa Comune-Open Fiber. Abramo: in strategia banda ultralarga

 

Tlca-Catanzaro-fibra-ottica-fino-a-casasiglata-convenzione-VIDEO

Il Comune di Catanzaro e Open Fiber hanno stipulato una convenzione per la realizzazione di un’infrastruttura in modalità FTTH (Fiber To The Home, cioè la fibra ottica stesa fin dentro casa) l’unica in grado di restituire velocità di connessione al web fino a 1 Gigabit al secondo e latenza inferiore ai 5 millisecondi. La società, guidata dall’amministratore delegato Elisabetta Ripa. investirà nel capoluogo 9,5 milioni di euro per il cablaggio di circa 37mila unità immobiliari. Complessivamente 677 chilometri di fibra ottica avvolgeranno i quartieri della città dal centro alle periferie. A sancire l’accordo il sindaco Sergio Abramo, l’assessore all’innovazione tecnologica Alessio Sculco, il responsabile Network&Operations Area Sud di Open Fiber Emanuele Briulotta e il regional manager Calabria di Open Fiber Roberto Renna

 

“La collaborazione fra il Comune e Open Fiber – ha sostenuto il sindaco Sergio Abramo – permette al capoluogo calabrese di entrare a far parte, a pieno titolo, della ‘Strategia italiana per la banda ultralarga’. Ancora una volta, questa amministrazione inserisca la città in un contesto di sviluppo, in questo caso nazionale ed europeo, che in Calabria sta ancora muovendo i primi passi”. “L’installazione della banda ultralarga in fibra ottica sul nostro territorio – ha aggiunto il sindaco Abramo – è senz’altro una buona notizia, e il fatto che Open Fiber, azienda compartecipata da Enel e Cassa depositi e prestiti, abbia puntato proprio su Catanzaro conferma la serietà e l’autorevolezza di questa amministrazione anche come interlocutore istituzionale per ampliare lo sviluppo tecnologico, e le contestuali opportunità di crescita, della città. Questo investimento di Open Fiber lancia Catanzaro verso il futuro”. Per Abramo, inoltre, “la fibra ottica servirà a ottimizzare, giusto per fare un esempio, il funzionamento delle tante telecamere di sicurezza che sono state installate, o stanno per essere installate, sul territorio comunale”. L’assessore Sculco ha evidenziato che “i lavori avranno un impatto ambientale minimo, perché si interverrà quanto più possibile sulle infrastrutture di rete già esistenti, ma soprattutto non avranno costi per il Comune, visto che Open Fiber assicurerà per tutta la durata della convenzione, la gestione e la manutenzione della rete”. Concluse le fasi autorizzative preliminari, i lavori potranno prendere il via e terminare entro 18 mesi dall’avvio dei cantieri. Anche a Catanzaro, come nei cantieri aperti in tutta Italia, gli scavi saranno comunque effettuati privilegiando metodologie innovative e a basso impatto ambientale. L’infrastruttura si estenderà per 200 chilometri, 59 dei quali realizzati attraverso il riuso di reti aeree e interrate già presenti in città. “A Catanzaro, grazie anche alla pronta disponibilità dell’amministrazione comunale – ha spiegato Briulotta – sta per essere realizzata un’infrastruttura di telecomunicazioni senza precedenti. Una rete integralmente in fibra ottica permette infatti di abilitare servizi a prova di futuro che vanno a beneficio dell’intera collettività, offrendo inoltre nuove opportunità a chi vorrà mettersi alla prova e investire magari nella propria terra: la telemedicina, il telelavoro, l’educazione a distanza, l’Industria 4.0, la videosorveglianza ad altissima definizione, la domotica, l’Internet of Things sono solo alcuni degli esempi possibili”.

 

Fonte: catanzaroinforma

Pronto e vinci con noi: il quiz a premi di Domenico Milani da oggi su LaC Tv

Il programma incornicia il Tg delle 14.15 e andrà in onda dal lunedì al venerdì a partire da oggi, primo aprile. Appuntamento alle 13.30, per proseguire sino al notiziario, con rientro in studio dopo le news per la chiusura della puntata quotidiana.

 

Per essere brillante, per avere la perfetta padronanza dei tempi televisivi senza mai cadere nella noia o nell’eccesso, per essere sul pezzo con la giusta misura, non basta l’esperienza, il semplice curriculum. Per poter fare, e poter fare bene, bisogna avere talento e stile. Doti che non mancano a Domenico Milani.

Il gentleman della tv

Il volto noto della televisione calabrese unisce l’effervescenza delle origini latine alla misura acquisita grazie ad una carriera professionale che lo ha portato a operare in tutta Italia. In questo dualismo, mediato da solide buone maniere, si esprime al meglio l’essenza della sua conduzione. Oggi, è protagonista degli studi televisivi di LaC, grazie al quiz Pronto e vinci con noi.

La degna cornice del tg

Il programma, destinato ad “incorniciare” il tg delle 14.15, andrà in onda dal primo aprile, dal lunedì al venerdì. Diviso in due parti, si apre alle ore 13.30 per proseguire sino all’appuntamento con le news, e chiude la puntata con un rientro in studio di 15 minuti, in onda dopo i titoli di coda del notiziario. Una sfida nuova, destinata ad alzare il livello d’attenzione degli spettatori in quella fascia oraria, fidelizzando quanti sono interessati all’aggiornamento, alle info, alla cronaca, per unirli con quanti invece prediligono l’intrattenimento brillante e coinvolgente. Il programma è visibile sul canale 19 del digitale terrestre e sul canale nazionale 519 in Full HD, e in streaming sulle testate web del LaC tv. Una bella pagina di televisione, un notevole impegno di uomini e mezzi da parte del network LaC, che lui stesso ci illustra nel dettaglio, raccontando cosa proporrà grazie a questo gioco…

Un quiz per tutti

«Pronto e vinci con noi è stato pensato come quiz telefonico a premi, destinato alle famiglie, alle mamme, ai ragazzi: insomma, a quel target di spettatori che nella nostra fascia oraria si dedicano ad attività tradizionali. Una formula destinata ad incontrare, ad esempio, i gusti delle signore che in quel momento stanno preparando il pranzo, e che sono invogliate a partecipare grazie alla possibilità di vincere premi estremamente attrattivi, modulati sulla base della progressiva difficoltà delle domande».

I premi

«Il concorrente che riuscirà a prendere la linea, con il quale mi intratterrò di volta in volta, riceverà sempre un premio, un gadget del network LaC, pensato per fidelizzare il pubblico, e invogliare tutti alla partecipazione. Le domande alle quali sarà chiamato a rispondere, gestite da un programma informatico, saranno di cultura generale. Importante specificare che anche i premi, così come i quiz, saranno modulari, e di valore crescente: andranno appunto dal gadget di LaC al gioiello di Michele Affidato, orafo crotonese tra i più affermati».

I protagonisti? Pubblico ed ospiti

«Tengo tuttavia a sottolineare come, rispetto ad altri format, il valore aggiunto di Pronto e vinci con noi, è costituito dalla presenza in studio di un ospite speciale. Accanto a me ci sarà sempre un nuovo personaggio, del mondo dello spettacolo come del sociale: una sorta di co-protagonista del programma, destinato a cambiare ogni giorno, e che interagirà sia con i concorrenti che con la natura stessa del gioco, arrivando a determinare, laddove opportuno, l’argomento stesso dei quiz. A far da cornice, ed insieme arricchire ulteriormente il format, un elemento da me fortemente voluto, fondamentale per la perfetta riuscita del programma: il pubblico in sala, numeroso e ogni giorno diverso, scelto per interagire sia con il sottoscritto che con i concorrenti».