Catanzaro: Arriva il DAB+

 

 

Attivato da Monte Tiriolo il mux di Eurodab sulla frequenza 12A  per la zona di Catanzaro.

Per ricevere si ricorda che bisogna acquistare un ricevitore in grado di ricevere il DAB+.

Il seguente mux è composto da RTL 102.5, Radio Freccia, Radio Zeta, Radio Padania, RTL Best, RTL Romeo e Juliet, Via Radio Digital, Radio Test, Radio RTL Club, Radio Bro & Sis, Radio Vaticana Italia,  Radio Montecarlo, Virgin Radio, Radio Kiss  Kiss, Radio Italia, Radio Italia Rap, Radio Subasio XL

 

 

 

Rivoluzione Sportitalia, 4 canali e contenuti on demand.

 

Sportitalia ha già iniziato a programmare il proprio futuro, guardando al passaggio del Paese alla tecnologia 5G, e sta preparando una maxi offerta, come sempre gratuita e in chiaro, per i propri telespettatori. Un’innovazione che, come riporta “DailyMedia”, rappresenterebbe un passaggio storico per l’emittente.

L’idea è quella di realizzare 4 canali in uno. Sportitalia, visibile sul canale 60 del digitale terrestre, darebbe la possibilità ai telespettatori di accedere ad altri 4 canali. Sempre in chiaro. “Sportitalia HD”, “SI Solo Calcio”, “SI Motori” e “SiLive24”. Creare un prodotto verticale e offrire agli utenti la possibilità di vedere sempre ciò che desiderano. Inoltre, considerando che gli ascolti del canale arrivano al 95% dal DTT e solo il 5% dal canale 225 della piattaforma Sky è prevista anche un’uscita dal satellite, considerato dispendioso ma poco redditizio.

In quest’ottica sarà importante – per il canale – puntare su diritti nazionali e internazionali e su un’informazione sempre aggiornata e visibile ad ogni ora del giorno. Per vedere la nuova offerta multipla di Sportitalia basterà avere una SmartTv con il sistema HBBTV incorporato. Non bisognerà scaricare nessuna applicazione, ma sarà sufficiente premere il tasto rosso del telecomando. A quel punto si apriranno 4 finestre con 4 canali sportivi diversi sotto il marchio “SI”.

Ci sarà la possibilità di usufruire, inoltre, anche di contenuti televisivi on demand, come partite, magazine e trasmissioni. Entro l’estate sarà tutto pronto con un’offerta commerciale di livello. La concessionaria di Sportitalia è affidata a “Capital”. La nuova tv, infine, sarà legata a sistemi tecnologici innovativi per promuovere i vari brand. Interazione diretta con i social del canale e più interattività grazie alla nuova piattaforma.

Partner dell’operazione è Sportradar, l’azienda svizzera guidata dal Ceo Carsten Koerl che vanta tra i soci anche l’ex stella della Nba Michael Jordan, con cui Sportitalia già lavora da un piano di anni sul fronte dello streaming. Ad occuparsi del progetto “multiplex” di Sportitalia è in Sportradar l’italiano Giuseppe Sampino.

Tutto questo è previsto per questa estate.

Il Vibonese raddoppia e sbarca in Tv: una nuova emittente per raccontare il territorio

On air sul 199 del digitale terrestre, Il Vibonese TV rilancerà i punti di forza della nostra testata on line dando spazio a informazione, approfondimenti, cultura, eventi e identità

Il Vibonese raddoppia. E lo fa conquistando anche l’etere. Il Gruppo Pubbliemme si dota di una nuova componente strategica, destinata a rafforzare ulteriormente la sua leadership territoriale e ad aggiungersi agli altri canali televisivi del network LaC: Il Vibonese TV, pensato per riverberare sulla Tv, in provincia di Vibo Valentia ma anche di tutta la Calabria, i temi, il taglio giornalistico, i punti di forza, la fidelizzazione e l’affidabilità che la testata omonima diretta da Stefano Mandarano e di proprietà del Gruppo ha conquistato, mantenuto e rinforzato in tutti questi anni.

Un investimento al servizio del territorio. Ad illustrare l’ultimo (in ordine di tempo) ed importante investimento effettuato dall’hub di comunicazione e media, è Maria Grazia Falduto, che al ruolo di direttore generale del gruppo affianca quello di direttore editoriale. «Con questa operazion, si compie un deciso passo avanti nella direzione del servizio all’informazione ed all’approfondimento – dichiara la manager -. E lo facciamo con un investimento pensato per rinsaldare il legame che unisce l’azienda, tramite la nostra storica testata “Il Vibonese”, al territorio che la vede protagonista. Al di là dello sforzo economico che il gruppo è chiamato a sostenere, dotarsi oggi di un nuovo canale significa soprattutto dar vita ad una nuova struttura dell’offerta, volta al rafforzamento del comparto più autorevole ed identitario: quello delle news e dell’approfondimento. Grazie a Il Vibonese Tv, lo spettatore potrà contare su un’esperienza di visione ricca, immediata e completa. Pubbliemme si rafforza: e lo fa per testimoniare l’amore, la passione e l’impegno che l’azienda pone al servizio di un territorio. La nostra provincia vuole, e deve, essere raccontata come merita, con autorevolezza e competenza. Per questo – chiosa il direttore editoriale – abbiamo pensato ad una televisione h24 che si occuperà di territorio ed identità, creando un coinvolgimento ed una vicinanza profondi».

Cresce l’offerta televisiva. In sostanza, con Il Vibonese Tv, il gruppo crea uno dei primi canali tematici pensati per agire in profondità, scendere nel dettaglio del luogo e del suo ambiente, dare voce ad ogni protagonista della comunità, dal più valente al più fragile, ed esaltare il “genius loci”. E lo fa, capitalizzando in termini di offerta televisiva itanti punti di forza che l’omonima testata on line ha posto in essere da anni sul web: su tutti, la territorialità e l’affidabilità. Ecco perché i suoi punti cardine saranno qualità dell’approfondimento, ricerca del dialogo e feedback con i telespettatori, oltre allasinergia costante e reciproca con la testata on line. Stefano Mandarano, chiamato a guidare questa nuova sfida, parla del compito che lo attende. «È la dimostrazione tangibile – dichiara il direttore – di come l’azienda creda nel progetto. La nostra è una testata che in poco tempo ha conosciuto on line una crescita esponenziale, affermandosi come punto di riferimento nell’informazione locale e non solo. Oggi, siamo chiamati ad una nuova sfida: portare il modello de Il Vibonese, basato su prossimità, tempestività e approfondimento dei fatti – rivelatosi vincente – su un nuovo mezzo, Il Vibonese Tv, senza che questo ne snaturi l’approccio, ma anzi arricchendo l’informazione di contenuti e significati».

La proposta. «Quello che andremo a proporre tramite la nuova emittente sarà il rafforzamento dell’identità di testata che ci ha sempre premiato, la formula che in questi anni ha dato ragione alle nostre linee guida – ha proseguito il direttore responsabile, entrando nel merito delle scelte giornalistiche -. La programmazione si calerà fortemente nel contesto provinciale, ma non si caratterizzerà solo come un mero racconto del territorio. Anche sul canale 199 del digitale terrestre continueremo ad occuparci di cronaca ed eventi, senza nascondere le difficoltà e dando spazio alle eccellenze, con il linguaggio chiaro e diretto che, chi ci segue, riconosce ed apprezza. Il valore aggiunto, sarà la possibilità di riconoscersi, interagire, diventare protagonisti. Per questo daremo spazio a storie, personaggi, racconti di vita, ma anche alle segnalazioni dei telespettatori che daranno a tutti la possibilità di denunciare disservizi o raccontare storie belle, condividere esperienze positive, episodi curiosi, fatti degni di nota. Non mancherà ovviamente l’attenzione alla politica – prosegue Mandarano – con spazi dedicati al dibattito sulle elezioni amministrative ormai alle porte, e che coinvolgeranno sia i cittadini del capoluogo che quelli di diversi comuni della provincia. Insomma: la sfida che ci attende è stimolante e impegnativa – ha concluso il direttore – ma siamo pronti ad affrontarla con lo spirito di sempre e con la convinzione che la provincia di Vibo Valentia meriti di essere raccontata con passione e chiarezza».