Tutti i canali Mediaset free su Sky

 

Mediaset premium sky

 

 

A breve tutti i canali Mediaset free sbarcheranno su Sky

Tra breve i canali Mediaset free saranno ricevibili sul satellite per gli abbonati Sky.

Dopo lo sbarco di Canale 5 sulla piattaforma satellitare a pagamento (canale 105), anche gli altri canali del Biscione presenti sulle frequenze del satellite HotBird 13° Est hanno ricevuto la codifica NDS, sistema che cripta i canali su Sky.
Questo significa che nelle prossime ore potranno essere visibili sui decoder Sky HD, My Sky e Sky Q.

Sono pronti ad essere attivati su Sky Italia 1 (SD e HD), Rete 4 (SD e HD) e i canali tematici 20 Mediaset (SD e HD) Iris, La5, Focus, Mediaset Italia Due, Mediaset Extra, Top Crime.

I canali non hanno ancora la numerazione LCN ufficiale Sky ma è già possibile sintonizzarli sui decoder grazie alla ricerca ALTRI CANALI SAT. (digital-news.it)

Tv. Canale 5 torna subito su Sky dopo l’accordo dei mesi scorsi con Mediaset. Seguiranno altri canali del Biscione

canale 5

 

In queste ore Canale 5 torna visibile sulla piattaforma Sky (diffusa soprattutto via satellite) alla importante numerazione 105, in modalità HD, al posto di Sky Uno, che peraltro è già presente anche al 108 e quindi poteva benissimo ‘rinunciare’ a questo ‘doppione’.
Di seguito, nei prossimi giorni, dovrebbero tornare visibili su Sky, sempre in HD, intanto anche gli altri canali ‘generalisti’ di Mediaset, ovvero Italia 1 e Rete 4 (che si sta lanciando nella nuovissima versione ‘tutta informazione’, con Gerardo Greco alla guida del Tg4, già molto efficace nelle ore del crollo del ponte Morandi a Genova), si vedrà a quale numerazione, anche se la presenza sul 106 di un altro ‘doppione’, quello di Sky Arte (che è anche al 120), sembra già prestarsi bene all’operazione. Più complicato sembrerebbe invece, a occhio, spostare dal 104 Rai 4, il cui arrivo su Sky fu frutto di un delicato accordo, che certo all’epoca non fece piacere a Mediaset.

Ma non basta, perché nella logica delle cose la diffusione su Sky potrebbe estendersi anche a tutti gli altri canali gratuiti di Mediaset, quelli tematici (si pensi a Iris e al nuovo 20, di successo), con un ribaltamento clamoroso rispetto alla situazione di qualche anno fa, quando Sky e Mediaset finirono ai ferri corti e duellarono anche e soprattutto sul calcio (Champions League).
La conseguenza della rottura fra i due gruppi fu appunto soprattutto l’oscuramento su Sky dei canali generalisti di Mediaset (dopo quelli ‘specializzati’), un controsenso di per sé, che però fu ugualmente attuato l’8 settembre 2015 (proprio tre anni fa), danneggiando sia Mediaset (che rinunciò a una parte degli ascolti ma si difese comunque bene, emanando comunicati che facevano notare la ‘tenuta’, nonostante l’assenza sulla piattaforma Sky) che la stessa Sky, che perdeva la diffusione di canali importanti, da sempre ai primi posti della sua numerazione.

L’accordo della Pasqua 2018 fra Mediaset e Sky ha avuto dunque molti aspetti e fortissime ‘ricadute’ e questa è un’altra logica conseguenza.
Mediaset fa notare anche come prosegua così la sua attuale strategia, tesa a portare i suoi canali su tutte le piattaforme free e pay: digitale terrestre, satellite e streaming online. L’arrivo di Canale 5 su Sky è stato così repentino, probabilmente anche perché la nuova stagione della rete ammiraglia Mediaset sta cominciando adesso anche con i grandi match internazionali della Nations League di calcio, in onda nei prossimi giorni in esclusiva (Germania-Francia giovedì 6 settembre, Inghilterra-Spagna sabato 8 settembre, Francia-Olanda domenica 9 settembre, Spagna-Croazia, martedì 11 settembre).

Mediaset prova così anche a proseguire la sua fortunata stagione del calcio in chiaro, ricordando i fasti del recente Mondiale e a questo punto si può anche pensare a cosa sarebbe accaduto in termini di diritti di trasmissione dei Mondiali su Sky, se Canale 5 e le altre reti interessate in giugno e luglio fossero state già diffuse anche da questa piattaforma. Il recente caso di Eurosport su Sky e di Discovery in generale, anche nel caso delle Olimpiadi invernali oscurate sempre su Sky, sembra esemplare in proposito.
In ogni caso, dopo l’intesa Sky-Mediaset dei mesi scorsi, tutto è cambiato nella Televisione italiana e il pensiero corre allora anche alla Rai, in queste settimane paralizzata dalle solite vicende legate alla politica. A suo tempo, quando Berlusconi governava in politica e anche in Televisione, la Rai fu indotta a sua volta a una semi-rottura con Sky, eliminando canali e oscurando parzialmente le reti generaliste, come si ricorderà.
L’attuale evoluzione delle cose, in senso opposto, lascia adesso paradossalmente la Rai priva di diffusione per alcuni importanti canali (si pensi a Rai Movie, per dirne uno, ma anche a Rai Yoyo) su Sky, mentre canali come Rai Storia e Rai Gulp sono relegati alla ‘numerazione 800’. Un altro assurdo, che in futuro magari potrebbe anche essere rivisto. (M.R. per NL)

 

Fonte: Newslinet

ACCORDO MEDIASET-SKY ITALIA

    

 

 

 

 

 

 

 

Comunicato Stampa         

ACCORDO MEDIASET-SKY ITALIA: TUTTI I CANALI GRATUITI MEDIASET VISIBILI ANCHE SU SKY

ACCORDO MEDIASET-SKY ITALIA:
TUTTI I CANALI GRATUITI MEDIASET VISIBILI ANCHE SU SKY
CANALE 5 GIA’ DA DOMANI ALLA POSIZIONE 105 IN HD,
SEGUIRANNO A BREVE TUTTE LE ALTRE RETI MEDIASET

Da domani mercoledì 5 settembre 2018, Canale 5 sarà visibile anche alla posizione 105 del telecomando Sky in modalità HD.

La nuova stagione della rete ammiraglia Mediaset sarà così disponibile anche sulla pay tv satellitare, a cominciare dai grandi match internazionali della Nations League di calcio in onda nei prossimi giorni in esclusiva su Canale 5 (Germania-Francia giovedì 6 settembre, Inghilterra-Spagna sabato 8 settembre, Francia-Olanda domenica 9 settembre, Spagna-Croazia, martedì 11 settembre).

Si tratta di un primo passo che si estenderà a breve a tutti gli altri canali gratuiti Mediaset, generalisti e tematici.

Prosegue dunque la strategia Mediaset di portare i propri canali su tutte le piattaforme free e pay: digitale terrestre, satellite e streaming online.

Un’estensione continua che comporta due importanti risultati: da un lato garantire al pubblico la visione delle reti Mediaset su qualsiasi device, dall’altro accrescere in modo adeguato la forza, la qualità e il valore dei palinsesti e dei contenuti Mediaset.

 

 

 

Mondiali Russia 2018 in tv. Il calendario con tutti gli appuntamenti sui canali Mediaset

Prende il via il Mondiale di Russia 2018. Su Mediaset, in esclusiva assoluta, si possono vedere in diretta e in alta definizione tutte le 64 partite della competizione, a cominciare dal match inaugurale “Russia-Arabia Saudita”, in onda su Canale 5 alle 17 (ora italiana).

La sfida, in programma allo stadio Luzhniki di Mosca, è trasmessa anche su Mediaset Extra FIFA World Cup, con il commento della Gialappa’s Band. Le Reti Mediaset accendono i riflettori su Russia 2018 gia’ dalla mattina.

Questa la programmazione della prima giornata dedicata ai Mondiali: ore 8.00 su Mediaset Extra FIFA World Cup, “Buongiorno Mosca”. Conduce Dario Donato con Jessica Tozzi al touchscreen. Rassegna stampa, curiosita’ e anticipazioni; ore 11.15 su Italia 1, “Casa Russia”. Conduce Monica Bertini. Collegamenti live dalla capitale russa e dai ritiri delle nazionali per vivere attesa ed emozioni a poche ore dall’inizio del match; ore 13.05 su Italia 1, “Sport Mediaset”. Conduce Mikaela Calcagno. Informazione e approfondimento sul Mondiale e sui principali temi di attualita’ sportiva; ore 13.40 su Canale 5, “Mondiali Mediaset – Live”. Conduce Giorgia Rossi. Il lungo avvicinamento al match inaugurale con le ultimissime dallo stadio, i collegamenti con Javier Zanetti e Paolo Rossi da Mosca e le immagini della cerimonia d’apertura, che vedra’ tra gli ospiti la popstar Robbie Williams, la soprano Aida Garifullina e il “Fenomeno” Ronaldo. Alla fine di nuovo in studio con i commenti e le interviste a caldo ai protagonisti. Ospiti Ciro Ferrara, Bernardo Corradi e il “VAR” Andrea De Marco; dalle ore 16.30 su Mediaset Extra FIFA World Cup, “Mai dire Mondiali”: il racconto di “Russia-Arabia Saudita” con lo stile ironico della Gialappa’s Band. Ospiti in studio Ilary Blasi, Nicola Savino, il Mago Forest e Ciccio Graziani; ore 17 su Canale 5, “Russia-Arabia Saudita” con la telecronaca di Sandro Piccinini e il commento tecnico di Antonio Di Gennaro.

MONDIALE RUSSIA 2018 – IL CALENDARIO E LA PROGRAMMAZIONE TELEVISIVA MEDIASET
Il calendario completo dei Mondiali,  per sapere ogni giorno chi gioca, a che ora e su che canale

14 giugno

Russia-Arabia Saud ore 17.00 su Canale 5

15 giugno

Egitto-Uruguay ore 14.00 su Italia 1
Marocco-Iran ore 17.00 su Italia 1
Portogallo-Spagna ore 20.00 su Canale 5

16 giugno

Francia-Australia ore 12.00 su Italia1
Argentina-Islanda ore 15.00 su Italia1
Perù-Danimarca ore 18.00 su Italia1
Croazia-Nigeria ore 21.00 su Italia1

17 giugno

Costarica-Serbia ore 14.00 su Italia1
Germania-Messico ore 17.00 su Italia1
Brasile-Svizzera ore 20.00 su Canale 5

18 giugno

Svezia-Sud Corea ore 14.00 su Italia1
Belgio-Panama ore 17.00 su Italia1
Tunisia-Inghilterra ore 20.00 su Italia1

19 giugno

Colombia-Giappone ore 14.00 su Italia1
Polonia-Senegal ore 17.00 su Italia1
Russia-Egitto ore 20.00 su Italia1

20 giugno

Portogallo-Marocco ore 14.00 su Italia1
Uruguay-Arabia Saud ore 17.00 su Italia1
Iran-Spagna ore 20.00 su Italia1

21 giugno

Danimarca-Australia ore 14.00 su Italia1
Francia-Perù ore 17.00 su Italia1
Argentina-Croazia ore 20.00 su Canale 5

22 giugno

Brasile-Costarica ore 14.00 su Italia1
Nigeria-Islanda ore 17.00 su Italia1
Serbia-Svizzera ore 20.00 su Italia1

23 giugno

Belgio-Tunisia ore 14.00 su Italia1
Sud Corea-Messico ore 17.00 su Italia1
Germania-Svezia ore 20.00 su Canale 5

24 giugno

Inghilterra-Panama ore 14.00 su Italia1
Giappone-Senegal ore 17.00 su Italia1
Polonia-Colombia ore 20.00 su Italia1

25 giugno

Russia-Uruguay ore 16.00 su Italia1
Arabia Saud-Egitto ore 16.00 su canale 20
Spagna-Marocco ore 20.00 su Italia1
Iran-Portogallo ore 20.00 su canale 20

26 giugno

Danimarca-Francia ore 16.00 su Italia1
Australia-Perù ore 16.00 su canale 20
Argentina-Nigeria ore 20.00 su Italia1
Islanda-Croazia ore 20.00 su canale 20

27 giugno

Sud Corea-Germania ore 16.00 su Italia1
Messico-Svezia ore 16.00 su canale 20
Serbia-Brasile ore 20.00 su Italia1
Svizzera-Costarica ore 20.00 su canale 20

28 giugno

Senegal-Colombia ore 16.00 su Italia1
Giappone-Polonia ore 16.00 su canale 20
Inghilterra-Belgio ore 20.00 su Italia1
*Panama-Tunisia ore 20.00 su canale 20

OTTAVI DI FINALE

30 giugno: Ottavo 1, ore 16.00 su Canale 5
30 giugno: Ottavo 2, ore 20.00 su Canale 5

1 luglio: Ottavo 3, ore 16.00 su Canale 5
1 luglio: Ottavo 4, ore 20.00 su Canale 5

2 luglio: Ottavo 5, ore 16.00 su Canale 5
2 luglio: Ottavo 6, ore 20.00 su Canale 5

3 luglio: Ottavo 7, ore 16.00 su Canale 5
3 luglio: Ottavo 8, ore 20.00 su Canale 5

QUARTI DI FINALE

6 luglio: Quarto 1, ore 16.00 su Canale 5
6 luglio: Quarto 2, ore 20.00 su Canale 5

7 luglio: Quarto 3, ore 16.00 su Canale 5
7 luglio: Quarto 4, ore 20.00 su Canale 5

SEMIFINALE E FINALE

10 luglio: Semifinale 1, ore 20.00 su Canale 5
11 luglio: Semifinale 2, ore 20.00 su Canale 5

14 luglio: Finale 3/4 posto, ore 20.00 su Canale 5
15 luglio: Finale 1/2 posto, ore 20.00 su Canale 5

 

Fonte: Primaonline

Nasce “Focus”, il nuovo canale gratuito Mediaset dedicato alla divulgazione culturale.

 

Giovedì 17 maggio, al numero 35 del telecomando, iniziano le trasmissioni di Focus, nuovo canale gratuito Mediaset interamente dedicato alla divulgazione culturale.
Focus – versione televisiva del magazine più letto d’Italia, edito dal Gruppo Mondadori -, metterà a fuoco temi legati a scienza, natura, ambiente, animali, tecnologia, storia e attualità attraverso un linguaggio semplice, chiaro, diretto e avvincente.
Tra i programmi più interessanti: documentari inediti su astronomia, astrofisica, esplorazioni spaziali, fisica, chimica e matematica; inchieste sulla storia delle religioni e delle civiltà antiche; storia del Novecento; ingegneria e organizzazioni complesse; natura, animali, scienze naturali; fino ad approfondimenti su temi parascientifici quali i misteri archeologici, la fanta-biologia, le presenze aliene e altri aspetti legati al mondo paranormale.
Oltre alle inchieste e ai documentari, Focus trasmetterà serie-evento esclusive, produzioni factual, cicli di film storico/scientifici e approfondimenti con ospiti ed esperti.
Nel giorno del debutto di giovedì 17 maggio, alle ore 21.15, Focus manderà in onda tre prime visioni free:
• “Un anno nello Spazio”: il documentario che racconta l’anno trascorso dall’astronauta Scott Kelly sulla ISS (International Space Station);
• “Un anno nello Spazio: il ritorno”: la serie di test medici, riabilitazioni ed esperimenti scientifici effettuati da Scott Kelly al rientro sulla Terra;
• “Il complotto di Chernobyl”: film-inchiesta che ipotizza uno sconcertante retroscena dell’incidente alla centrale russa nel 1986.
Nei giorni successivi, il canale proporrà alcuni prodotti-evento di grande prestigio internazionale, tra cui:
• “The Story of God”: il lungo viaggio dell’attore americano Morgan Freeman attraverso i luoghi simbolo delle religioni. Un’appassionante avventura alla ricerca di Dio e della fede (da martedì 22 maggio);
• dal 30 maggio, quattro puntate di “The State”: sconvolgente serie inglese dedicata al fenomeno dei foreign fighters;
• “Ferrari 312B”: gli ex piloti Niki Lauda, Jacky Ickx, Jackie Stewart, Gerhard Berger e Damon Hill raccontano la storia di uno dei modelli Ferrari più belli e innovativi di sempre (da giovedì 24 maggio);
• “Breakthrough”: documentario che racconta le conquiste scientifiche dell’umanità, con Paul Giamatti, Angela Basset, Ron Howard, Jason Bateman, Nate Silver, Adrien Brody, J. K. Simmons, Peter Berg, David Cronenberg (da martedì 26 giugno).
Nel corso del 2018, la rete Mediaset diretta da Marco Costa offrirà oltre 500 ore di prodotti in prima visione tv.
Le prime serate di Focus saranno centrate ogni giorno su un tema diverso:
• domenica: natura;
• lunedì: spazio e scienza;
• martedì: antropologia;
• mercoledì: cicli DOC (documentari storico-scientifici);
• giovedì: film-dossier (a tema storico o scientifico);
• venerdì: storia;
• sabato: paranormale, curiosità.
Fonte: Mediaset