Il Vibonese raddoppia e sbarca in Tv: una nuova emittente per raccontare il territorio

On air sul 199 del digitale terrestre, Il Vibonese TV rilancerà i punti di forza della nostra testata on line dando spazio a informazione, approfondimenti, cultura, eventi e identità

Il Vibonese raddoppia. E lo fa conquistando anche l’etere. Il Gruppo Pubbliemme si dota di una nuova componente strategica, destinata a rafforzare ulteriormente la sua leadership territoriale e ad aggiungersi agli altri canali televisivi del network LaC: Il Vibonese TV, pensato per riverberare sulla Tv, in provincia di Vibo Valentia ma anche di tutta la Calabria, i temi, il taglio giornalistico, i punti di forza, la fidelizzazione e l’affidabilità che la testata omonima diretta da Stefano Mandarano e di proprietà del Gruppo ha conquistato, mantenuto e rinforzato in tutti questi anni.

Un investimento al servizio del territorio. Ad illustrare l’ultimo (in ordine di tempo) ed importante investimento effettuato dall’hub di comunicazione e media, è Maria Grazia Falduto, che al ruolo di direttore generale del gruppo affianca quello di direttore editoriale. «Con questa operazion, si compie un deciso passo avanti nella direzione del servizio all’informazione ed all’approfondimento – dichiara la manager -. E lo facciamo con un investimento pensato per rinsaldare il legame che unisce l’azienda, tramite la nostra storica testata “Il Vibonese”, al territorio che la vede protagonista. Al di là dello sforzo economico che il gruppo è chiamato a sostenere, dotarsi oggi di un nuovo canale significa soprattutto dar vita ad una nuova struttura dell’offerta, volta al rafforzamento del comparto più autorevole ed identitario: quello delle news e dell’approfondimento. Grazie a Il Vibonese Tv, lo spettatore potrà contare su un’esperienza di visione ricca, immediata e completa. Pubbliemme si rafforza: e lo fa per testimoniare l’amore, la passione e l’impegno che l’azienda pone al servizio di un territorio. La nostra provincia vuole, e deve, essere raccontata come merita, con autorevolezza e competenza. Per questo – chiosa il direttore editoriale – abbiamo pensato ad una televisione h24 che si occuperà di territorio ed identità, creando un coinvolgimento ed una vicinanza profondi».

Cresce l’offerta televisiva. In sostanza, con Il Vibonese Tv, il gruppo crea uno dei primi canali tematici pensati per agire in profondità, scendere nel dettaglio del luogo e del suo ambiente, dare voce ad ogni protagonista della comunità, dal più valente al più fragile, ed esaltare il “genius loci”. E lo fa, capitalizzando in termini di offerta televisiva itanti punti di forza che l’omonima testata on line ha posto in essere da anni sul web: su tutti, la territorialità e l’affidabilità. Ecco perché i suoi punti cardine saranno qualità dell’approfondimento, ricerca del dialogo e feedback con i telespettatori, oltre allasinergia costante e reciproca con la testata on line. Stefano Mandarano, chiamato a guidare questa nuova sfida, parla del compito che lo attende. «È la dimostrazione tangibile – dichiara il direttore – di come l’azienda creda nel progetto. La nostra è una testata che in poco tempo ha conosciuto on line una crescita esponenziale, affermandosi come punto di riferimento nell’informazione locale e non solo. Oggi, siamo chiamati ad una nuova sfida: portare il modello de Il Vibonese, basato su prossimità, tempestività e approfondimento dei fatti – rivelatosi vincente – su un nuovo mezzo, Il Vibonese Tv, senza che questo ne snaturi l’approccio, ma anzi arricchendo l’informazione di contenuti e significati».

La proposta. «Quello che andremo a proporre tramite la nuova emittente sarà il rafforzamento dell’identità di testata che ci ha sempre premiato, la formula che in questi anni ha dato ragione alle nostre linee guida – ha proseguito il direttore responsabile, entrando nel merito delle scelte giornalistiche -. La programmazione si calerà fortemente nel contesto provinciale, ma non si caratterizzerà solo come un mero racconto del territorio. Anche sul canale 199 del digitale terrestre continueremo ad occuparci di cronaca ed eventi, senza nascondere le difficoltà e dando spazio alle eccellenze, con il linguaggio chiaro e diretto che, chi ci segue, riconosce ed apprezza. Il valore aggiunto, sarà la possibilità di riconoscersi, interagire, diventare protagonisti. Per questo daremo spazio a storie, personaggi, racconti di vita, ma anche alle segnalazioni dei telespettatori che daranno a tutti la possibilità di denunciare disservizi o raccontare storie belle, condividere esperienze positive, episodi curiosi, fatti degni di nota. Non mancherà ovviamente l’attenzione alla politica – prosegue Mandarano – con spazi dedicati al dibattito sulle elezioni amministrative ormai alle porte, e che coinvolgeranno sia i cittadini del capoluogo che quelli di diversi comuni della provincia. Insomma: la sfida che ci attende è stimolante e impegnativa – ha concluso il direttore – ma siamo pronti ad affrontarla con lo spirito di sempre e con la convinzione che la provincia di Vibo Valentia meriti di essere raccontata con passione e chiarezza».

Web, social e tv: ottobre 2018 in crescita per il network LaC

Le visualizzazioni delle due testate di informazione si attestano a quota 4 milioni. Ottime performance anche sulle pagine social del Gruppo e per l’emittente televisiva

 

 

Ottobre conferma il trend in crescita delle due testate di riferimento del Gruppo Pubbliemme Italia che si attestano a quota 4 milioni di pagine viste nel mese appena trascorso (un milione in più le visualizzazioni rispetto a settembre). Aumentano anche gli utenti registrati: 960mila il numero complessivo  (quasi 200mila in più).

Questi i dati salienti estratti da Google Analytics che confermano pienamente il riscontro positivo dell’attività di informazione delle due principali testate web del network. Premiata la tempestività e la cura della notizia e dell’approfondimento, la competenza e la capacità di coprire capillarmente la regione, mix perfetto che testimonia un’attenzione costante per il territorio e i calabresi.

Con il segno più anche le pagine social del GruppoLaC News24, arrivata a sfiorare ormai gli 80mila like, nel mese di ottobre ha generato contenuti che hanno ottenuto una copertura di più di 6,5 milioni di visualizzazioni, con una media di più di 200mila persone raggiunte al giorno.  Numeri importanti anche per Il Vibonese  , che sui social network si presenta ormai come punto di riferimento dell’informazione su Vibo Valentia e provincia, e chiunque abbia interesse verso il territorio. Ogni giorno i contenuti di informazione del sito raggiungono circa 70mila persone, con una copertura totale a fine mese che supera ormai i 2 milioni.  In crescita anche LaC Tv, che continua a lavorare sempre più per propagare al di fuori della Tv digitale terrestre i contenuti prodotti, allargandosi ad un pubblico sempre più vasto.  I contenuti video caricati organicamente sui social hanno raggiunto più di 100mila utenti, a dimostrazione dell’ampio apprezzamento raccolto dai prodotti LaC anche sul web e sull’on demand.

Non arresta infine la sua corsa neppure l’emittente televisiva terrestre del Gruppo LaC Tv.  Nel mese di ottobre i dati Auditel certificano un aumento del 10% riguardante l’ascolto medio con performance in crescita per tutte le fasce di ascolto.  L’informazione puntuale e sempre aggiornata delle nostre varie e molteplici edizioni del Tg di LaC news24, i nostri programmi e l’intrattenimento, che registrano contatti netti in continua crescita rispetto ai mesi precedenti, elevano l’emittente a punto di riferimento indiscutibile ed innovativo per i calabresi che apprezzano la struttura del network LaC.

 

Fonte: LaCnews24

LaC News24 si tinge di rosa, Cristina Iannuzzi è il nuovo direttore del TG (VIDEO)

L’editore di LaC: “Premiate due risorse interne, rappresentano la crescita del nostro network”. Pietro Comito sarà condirettore. Confermata la direzione di Pasquale Motta alla testata web. Stefano Mandarano alla direzione de Il Vibonese, Enrico De Girolamo vice direttore di entrambe le testate web.

 

 

Una direzione interna e donna per il telegiornale LaC News24, la conferma dei risultati positivi e dell’importante trend di crescita nell’anno appena trascorso, la volontà ferrea di continuare nel processo di crescita del network LaC, premiando chi ha lavorato sodo e bene.

Si è tenuto ieri il consueto incontro di inizio anno del network LaC, che ha fissato i nuovi obiettivi e i nuovi indirizzi per il semestre 2018. Tra tutte le novità, la più rilevante è la nuova direzione del telegiornale, affidata ad un direttore responsabile donna, Cristina Iannuzzi, ed affiancata dal condirettore Pietro Comito, che già aveva ricoperto l’incarico di direttore del tg nel primo semestre dello scorso anno. Una novità importante e inusuale, quella di un direttore responsabile donna, e che assume ancora più valenza in quanto risorsa cresciuta all’interno del network LaC; una giornalista che ha saputo in questi mesi interpretare al meglio i cambiamenti e gli obiettivi di crossmedialità assunti dal Gruppo Pubbliemme e dal newtork LaC. Per quanto riguarda le altre testate, confermata la guida di Pasquale Motta per quanto riguarda il sito web www.lacnews24.it, affiancato dalla vice direzione di Enrico De Girolamo. Resta alla direzione de ilvibonese.it anche Stefano Mandaranoche sarà affiancato dalla vice direzione di Enrico De Girolamo.

Sulle direzioni delle testate del Gruppo, da quest’anno interverrà un modello di supporto ai processi di produzione e distribuzione delle notizie volto a valorizzare il progetto editoriale del network LaC. “Il mondo del giornalismo e il mercato dell’informazione sono in continuo cambiamento – ha spiegato Maria Grazia Falduto, direttore generale del Gruppo Pubbliemme – ed il network ha bisogno di un supporto manageriale forte, che tenga insieme tutti gli aspetti riguardanti non solo la produzione delle notizie, ma anche la distribuzione e il raccordo con le varie anime del Gruppo. Per questo sarò ancora più vicina alle nuove direzioni, con un supporto costante fatto di confronti continui, per interpretare al meglio la complessità del progetto LaC”.

Durante l’incontro di presentazione dei nuovi obiettivi per il prossimo semestre, giornalisti ed editore si sono confrontati sull’anno appena trascorso, che ha fatto registrare importanti tassi di crescita. Sono stati passati in rassegna i dati Auditel e i numeri web che dimostrano come il network LaC sia una realtà in costante crescita nel panorama dell’informazione calabrese. Tanto è stato fatto, ma tanto resta ancora da fare in un progetto che resta ambizioso nei numeri e negli obiettivi. L’editore Domenico Maduli ha così concluso: “Il lavoro fatto nel primo semestre ci ha consentito di mettere in sicurezza l’anno 2017,registrando ottimi trend di crescita rispetto all’anno precedente. Per questo motivo ringrazio tutti i calabresi che hanno deciso di seguirci in questo anno e spero che continuino a farlo in futuro. Oggi abbiamo presentato all’azienda gli obiettivi per il 2018 e abbiamo varato le nuove direzioni delle nostre testate. Puntiamo con grande fiducia su due risorse interne che in questi anni hanno dimostrato impegno e affidabilità nel progetto LaC: due giornalisti che hanno da sempre lavorato in prima linea e che rappresentano la crescita sana e il futuro del nostro network”.

L’editoriale di Cristina Iannuzzi:

Fonte: LaC News24

LaC News24, cambio alla direzione: arriva Pietro Melia

 

 Subentra a Pietro Comito che resterà nella redazione giornalistica. Due le nuove condirezioni

Il presidente del Gruppo Pubbliemme Domenico Maduli e il direttore di LaC News24 Pietro Melia

Il presidente del Gruppo Pubbliemme Domenico Maduli e il direttore di LaC News24 Pietro Melia

Pietro Melia è il nuovo direttore di LaC News24, la testata giornalistica del network LaC che produce il telegiornale e l’informazione video della testata edita dal Gruppo Pubbliemme. Il nuovo direttore, che subentra a Pietro Comito nella direzione di LaC News24 e a Stefano Mandarano in quella del Vibonese, è stato presentato al corpo giornalistico ed ai tecnici nella giornata di ieri, alla presenza del direttore generale Maria Grazia Falduto e dell’editore Domenico Maduli. Nell’occasione sono state presentate le nuove condirezioni, che vedono Stefano Mandarano e Giuseppe Baglivo affiancare il nuovo direttore Melia su LaC News24 e su Il Vibonese.

Dopo gli ottimi risultati del primo semestre 2017, che vedono tutte le testate del gruppo in costante crescita, l’editore e la direzione generale hanno deciso per un cambio alla direzione che è un’evoluzione naturale del progetto editoriale dell’azienda e del network LaC, che grazie alla sua natura multicanale fatta di tv, web e social vuole offrire un’informazione sempre più libera e autorevole, perfettamente in linea con il patto che LaC ha stretto con i calabresi.

Pietro Melia, 65 anni, è stato una delle colonne dell’informazione Rai in Calabria. Inizia a lavorare negli anni ’70 nel Giornale di Calabria e per circa 20 anni ha collaborato con testate nazionali come Il Mattino e Paese Sera. Dalla fine degli anni ’80 entra in RAI e diventa inviato speciale dalla Locride negli anni delle guerre tra i clan e diventa inviato di punta per i fatti di cronaca della Calabria.

Il nuovo direttore subentra a Pietro Comito, che nel semestre della sua direzione ha raccolto apprezzabili risultati sia dal punto di vista dei numeri che dei processi, traghettando il corpo giornalistico nella nuova organizzazione che il network LaC si è data a partire dal mese di gennaio 2017: “Si conclude il mio secondo ciclo alla direzione della testata televisiva. Una fase nella quale ho realizzato alcune delle cose migliori della mia carriera. Torno a fare ciò che meglio so fare, il giornalista – dichiara Pietro Comito – nell’auspicio di poter riprendere quanto prima i progetti editoriali lasciati in sospeso per adempiere ad un più importante compito, quello di trasformare la redazione giornalistica di LaC Tv nell’ingranaggio di un grande network. Ringrazio l’editore Domenico Maduli e il direttore generale Maria Grazia Falduto per la fiducia e l’affetto che mi hanno dato. Ringrazio tutti i colleghi con i quali ho condiviso una grande parentesi fatta di risultati che per me restano straordinari. E saluto con un fortissimo abbraccio il mio successore, Pietro Melia, un grande collega dalla cui esperienza e dal cui temperamento ho molto da imparare”.

Soddisfazione per il lavoro di Comito è stata espressa dal presidente del Gruppo Pubbiemme ed editore delle testate Domenico Maduli, che ha così sintetizzato il cambio alla direzione: “Squadra che vince si cambia, per evolvere e crescere ancora di più. Quello di Pietro Melia è un grande innesto per il nostro network, un nome che mancava alla nostra organizzazione editoriale per poter raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. L’esperienza e la carriera di Melia, che è stato un pluriennale punto di riferimento per la RAI in Calabria, sono una garanzia di autorevolezza, imparzialità ed equilibrio e segnano un importante passo in avanti nell’evoluzione che abbiamo in mente per il network LaC. Pietro Comito – conclude Maduli – ha fatto un ottimo lavoro e lo ringraziamo per i buoni risultati: proprio per questo resterà con noi, all’interno del corpo giornalistico, e potenzierà con la sua professionalità e con la qualità dei suoi servizi l’informazione de LaC News24”.

La nuova struttura delle direzioni delle testate del Gruppo Pubbliemme

Testata web LaC News24 – www.lacnews24.it e relativa app
Direttore responsabile: Pasquale Motta
Condirettore responsabile: Stefano Mandarano

Testata TG LaC News24 e relativi prodotti tv – www.lactv.t
Direttore responsabile: Pietro Melia
Condirettore responsabile: Stefano Mandarano

Testata web Il Vibonese – www.ilvibonese.it
Direttore responsabile: Pietro Melia
Condirettore responsabile: Giuseppe Baglivo

Fonte: LaCNews24