Mediaset svela i piani radiofonici: sbarco in Spagna, nasce Virgin RadioTv, in arrivo la piattaforma UnitedMusic

Ieri sera a Milano Mediaset ha presentato la nuova stagione radiofonica che da poche settimane si è arricchita di Radio MonteCarlo confermando il primato nazionale del gruppo con il 17.6% dell’ascolto nel quarto d’ora medio .

Da sinistra Paolo Salvaderi, Davide Mondo, Stefano Sala e Marco Giordani

Da sinistra Paolo Salvaderi, Davide Mondo, Stefano Sala e Marco Giordani (foto Primaonline.it)

Prima di raccontare le tante novità in arrivo nei palinsesti di 105, Virgin, R101 e  Subasio, sul palco del Fabrique si sono avvicendati  Marco Giordani, cfo di Mediaset,  Stefano Sala,  amministratore delegato di Publitalia e Paolo Salvaderi, ad di RadioMediaset che hanno annunciato una serie di importanti operazioni e progetti sul fronte radiofonico e digitale.

Giordani ha detto che Mediaset sta valutando lo sbarco radiofonico in Spagna dove il gruppo è già presente con Mediaset Espana.  “Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo dati, la redditività delle attività radiofoniche (rapporto Ebit-ricavi) è al 20%, due anni prima delle stime del piano finanziario. Questo significa che siamo bravi ma anche che l’editore ci ha subito chiesto di fare di più.  Quindi ora la sfida si sposta per prima cosa sul fronte digitale e poi su un eventuale ampliamento del mercato radio all’estero. Stiamo infatti valutando operazioni in Spagna dove il gruppo è già presente”.  Sul tema Giordani, in un incontro successivo con la stampa, ha precisato che Mediaset in Spagna sta pensando a una “espansione organica, non ad acquisizioni.  Potremmo adottare il modello francese di Nrj spingendo sul digitale che permette di superare i limiti di una concessione”.

Paolo Salvaderi

Paolo Salvaderi

Le radio Mediaset a fine anno dovrebbero registrare un margine prima degli oneri finanziari (Ebit) “vicino alle due cifre” e ricavi netti più vicini ai 70 milioni che ai 60 di piano. Lo ha detto l’amministratore delegato di RadioMediaset, che ha anche  annunciato la nascita nella prima settimana di ottobre di Virgin RadioTv sul canale 157 del dtt.  Ringo sarà il direttore creativo della rete che adotterà un mix di programmi e  clip. Salvaderi ha precisato che, a differenza di altre radio, non sarà in simulcast, “non trasmetteremo la radio in diretta, perchè è un modello a cui non crediamo”.

Altra novità annunciata da Salvaderi è il lancio a gennaio della piattaforma UnitedMusic, aggregatore di contenuti audio e musicali diretto da Mario Volo. Già presente online come terminale delle web radio tematiche di 105, UnitedMusic viene trasformata in una piattaforma  internazionale dove raccogliere brani, podcast, programmi, e tanto altro materiale musicale proveniente da tutto il mondo.

Stefano Sala

Stefano Sala

Anche l’amministratore delegato di Pubblitalia, Stefano Sala, ha dato buone notizie dal fronte pubblicitario dicendo che “la raccolta pubblicitaria di Mediaset sui canali televisivi in Italia a fine anno sarà positiva”.  Sala ha aggiunto che i primi 8 mesi del 2018 sono in crescita del 4% e che “nei prossimi mesi sconteremo ovviamente l’assenza della Serie A e della Champions League, ma per l’intero anno confidiamo in un risultato positivo”.

Venendo alla novità nei palinsesti delle radio di Mediaset, Salvaderi ha detto che sull’ultima arrivata, Radio Monte Carlo, il gruppo comincerà a mettere mano col nuovo anno precisando che si tratta di un’emittente che “arricchisce l’offerta editoriale di RadioMediaset grazie al posizionamento unico dell’emittente ascoltata da un target di alto profilo, colto, adulto e dotato di un’elevata capacità di spesa”.

Roberto Borghi

Ecco i programmi e le novità comunicate dal gruppo di Cologno Monzese

RADIO 105
Con due programmi – “Tutto Esaurito” e “Lo Zoo di 105” –  tra i programmi più ascoltati d’Italia e con la maggiore fedeltà di ascolto in tutto il panorama italiano, Radio 105 fa dell’intrattenimento e dell’attenzione alla musica pop, dance e urban la propria cifra distintiva.
Irriverente e coinvolgente, Radio 105 sceglie di essere presente sul territorio per incontrare il proprio pubblico nel corso degli eventi più cool, occasioni uniche per entrare in contatto con il proprio target.
Dal 2017 Radio 105 ha cominciato a seguire alcuni tra gli eventi musicali italiani e internazionali più forti regalando ai propri ascoltatori, attraverso il format 105 Extra Live, esperienze esclusive ai concerti di Coldplay, Ed Sheeran ed Elisa. Nel 2018 il progetto 105 Extra Live ha portato gli ascoltatori a Ibiza per una data unica di David Guetta all’Ushuaia.
Nella grande stagione di eventi e di musica che sta andando in scena nel 2018, Radio 105 si è confermata Radio Ufficiale di Nameless e Wind Summer Festival, della prima data assoluta in Italia di Eminem, dell’atteso concerto della coppia Beyoncè e Jay Z e di Martin Garrix a Milano e nella magica cornice di Selinunte. Tra gli artisti italiani che Radio 105 ha seguito e seguirà quest’anno, Riki, Ermal Meta, Vegas Jones, Gemitaiz, Emis Killa, Irama.
Da sempre attenta al mondo dei giovanissimi, 105 è radio ufficiale di Amici e di Milan Games Week.
Per la prima volta quest’anno, Radio 105 ha seguito attivamente il Giffoni Film Festival, contribuendo anche alla definizione del cast degli artisti coinvolti ed è stata presente ai due eventi legati al mondo del basket a stelle e strisce, NBA Crossover e NBA Fan Zone.

LE NOVITA’ DELLA STAGIONE:
Radio 105 per prima nel panorama radiofonico italiano ha deciso di esplorare a 360° il mondo della musica TRAP, la tendenza del momento e per farlo ha messo in campo un progetto articolato su tre fronti: un programma radiofonico, un canale radio online e un’app. La direzione artistica dell’intero progetto è stata affidata a CHARLIE CHARLES, il più importante produttore della scena TRAP italiana, che si avvale della collaborazione di Dj Shablo e BHMG per la selezione dei brani.
IL PROGRAMMA – on air dal 17 settembre dal lunedì al venerdì dalle 21.00 alle 22.00, condotto da Moko insieme a Charlie Charles e Dj Shablo.
Charlie Charles approda a Radio 105 con 105 TRAP, il nuovo, imperdibile appuntamento on air dedicato al genere musicale del momento. Il giovane produttore milanese ha accompagnato Sfera Ebbasta e Ghali, due dei maggiori esponenti di questo genere nel nostro Paese, sulla strada verso il successo, diventando il Re Mida della TRAP italiana: tutto ciò che tocca, diventa d’oro, anzi, di platino!
Sarà lui, insieme alla sua squadra, a selezionare le hit più forti del momento e a farci conoscere gli artisti più seguiti in assoluto, ma pure quelli più promettenti.

LA WEB RADIO – online dal 14 settembre su www.105.net
La Radio destinata a diventare un punto di riferimento per i cultori della musica TRAP.
Una radio digitale con una impostazione da Radio FM.
Un palinsesto ricco ed esclusivo, verticale, centrato esclusivamente sulla musica e sulla scena TRAP italiana e internazionale, 105 TRAP intercetta e lancia i nuovi fenomeni musicali attraverso novità e anteprime, contenuti esclusivi realizzati da tutti gli artisti affermati ed emergenti del panorama TRAP, programmi e format ideati e condotti dagli artisti stessi, playlist personalizzate, classifiche, interviste.
L’APP – Il mondo di 105 TRAP sempre con te.

A ME MI PIACE
Dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 20.00
Il nuovo programma radiofonico di Barty Colucci con Lodovica Comello, Gibba e Claudio Cannizzaro.
Il programma che accompagna a casa l’ascoltatore nel drive time di ritorno dall’ufficio e dal lavoro, il momento giusto per fare un bilancio della giornata e per dare inizio alla serata insieme agli amici e alla famiglia.
La sua missione è quella di coccolare gli ascoltatori con un vero e proprio show caratterizzato da una conduzione positiva: scherzi telefonici su richiesta, personaggi di fantasia, parodie, imitazioni, sondaggi con il coinvolgimento del pubblico per affrontare i temi del giorno con l’attenzione già proiettata alle notizie che terranno banco l’indomani.

TUTTO ESAUDITO
Il mercoledì dalle 9.00 alle 10.00
“Tutto Esaudito” è lo speciale appuntamento on air di Radio 105 con il Capitano Marco Galli e tutta la ciurma di “Tutto Esaurito” che realizza i sogni degli ascoltatori. Il mercoledì dalle 9.00 alle 10.00 infatti “Tutto esaurito” si trasforma in “Tutto esaudito”.
Partecipare è semplice e tutto avviene su 105.net dove vengono caricati i video in cui ognuno racconta il proprio sogno. Tra tutti i video che arrivano, un’apposita giuria ogni settimana ne seleziona 20 che successivamente gli utenti registrati su 105.net possono votare esprimendo la propria preferenza per uno dei sogni. Tra i 5 video più votati della settimana, la redazione di Tutto Esaurito sceglie 3 sogni che si sfidano in onda ogni mercoledì. Sono gli ascoltatori attraverso SMS e WhatsApp a decretare il vincitore della puntata e a decidere chi tra i tre concorrenti potrà realizzare il proprio sogno.

R101

R101 è un’emittente nazionale che si rivolge a un target prevalentemente adulto con un format che mette la musica al centro della sua offerta.
L’elemento distintivo nel posizionamento dell’emittente è rappresentato dall’autorevolezza in ambito musicale che deriva dall’assoluta qualità dei brani trasmessi, frutto di un’accurata selezione. L’emittente si caratterizza per un “tone of voice” misurato, positivo e solare, che ha l’obiettivo di coinvolgere gli ascoltatori offrendo loro un momento di svago e divertimento.
Oltre alla musica, che svolge un ruolo dominante all’interno dell’offerta editoriale, la programmazione di R101 è arricchita dalla presenza di speaker professionisti che mettono le loro capacità di conduzione a servizio dell’intrattenimento. In particolare, il palinsesto è fortemente caratterizzato dalla presenza del morning show “La Banda di R101”, programma di punta dell’emittente, condotto tutte le mattine da Paolo Dini, Lester, Cristiano Militello, Chiara Tortorella e Riccardo Russo.
R101 non è solo una radio ma rappresenta un vero e proprio sistema di comunicazione integrato che mette al centro la musica e che si sviluppa in TV sul digitale terrestre canale 167, sulle piattaforme digitali, sui canali social e sul territorio.
Da sempre legata a eventi musicali di rilevanza internazionale, è partner dei tour di alcune delle principali popstar mondiali come Katy Perry, Sam Smith, Depeche Mode, Lady Gaga, Adele, Imagine Dragons, Shawn Mendes e molti altri.
Il profilo di ascolto di R101 è composto da un pubblico leggermente più maschile, ma non escludente per il target femminile e si concentra principalmente sulle fasce d’età più centrali, dai 25 ai 54 anni. Sul piano qualitativo, il target di R101 si distingue per la sua curiosità, apertura alle novità, all’esplorazione e per dotazioni culturali ed economiche medio/alte.

LE NOVITA’ DELLA STAGIONE:
ALVIN & KATIA FOLLESA
Dal lunedì al venerdì dalle 12.00 alle 13.00
Alvin e Katia Follesa sono la nuova “strana coppia” di R101, che ogni giorno coinvolge ospiti e personaggi dello spettacolo con simpatia e ironia.
Nel drive time serale parte l’altra grande novità di R101:
L’ORA DEL TEO!
Dal lunedì al venerdì dalle 18.30 alle 20.00
Con Teo Teocoli, Nino Formicola, Silvia Notargiacomo. Un programma scritto con Marco Posani.
Teo Teocoli, e tutti i personaggi creati dalla sua fantasia, insieme a Nino Formicola e a
Silvia Notargiacomo, animano una esilarante redazione del giornale della sera.
Perché tornare a casa con il buonumore è la migliore notizia del giorno!

VIRGIN RADIO

Nata il 12 luglio 2007, Virgin Radio è stata la start up di maggiore successo nel mondo radiofonico italiano e rappresenta un vero e proprio Lovemark internazionale: il suo forte posizionamento STYLE ROCK mette al centro dell’offerta la programmazione musicale di genere. La mission di Virgin Radio è essere il punto riferimento per la community degli appassionati di musica rock in Italia.
Il palinsesto dell’emittente è caratterizzato dalla presenza di alcuni tra i talent più accreditati nel mondo della musica Rock in Italia: DJ Ringo, Paola Maugeri, Dr. Feelgood, Massimo Cotto, Antonello Piroso, Andrea Rock e Giulia Salvi sono solo alcuni dei nomi che quotidianamente animano la programmazione di Virgin Radio. La musica dal vivo rappresenta uno dei cardini del posizionamento dell’emittente: nel corso del 2017, decimo compleanno dell’emittente in Italia, Virgin Radio ha festeggiato accompagnando e animando tutti i più importanti eventi Rock Italiani: tra i principali iDays Festival (con Green Day, Linkin Park, Radiohead), Firenze Rocks (con Aerosmith, Eddie Vedder, Placebo, System of a Down) e i concerti italiani dei Red Hot Chili Peppers e dei Rolling Stones. L’attività sul territorio prosegue anche nel 2018 grazie alla partnership con i più importanti artisti e festival Rock in Italia: tra i principali Roger Waters, Foo Fighters, Guns ‘n Roses, Pearl Jam, Iron Maiden e molti altri.
Virgin Radio è attiva sul territorio anche in occasione dei grandi eventi legati al mondo dei motori, da sempre vicino al carattere dell’emittente. Oltre alla presenza alle tappe italiane del Campionato del mondo di Superbike, nel 2018 Virgin Radio è stata protagonista di un evento dal respiro internazionale, il Formula 1 Milan Festival, una collaborazione vincente per una giornata 100% rock’n’roll.
Virgin Radio è molto attiva anche sul fronte digital, con una community molto numerosa sul sito web, sui canali social e sull’app mobile dell’emittente.

RADIO SUBASIO

Radio Subasio è l’emittente radiofonica locale con numeri da network. Presente da oltre 40 anni nelle regioni dell’Italia Centrale, è leader di ascolti in centro Italia. La proposta editoriale di Radio Subasio è orientata a un target prevalentemente familiare ed è strutturata sugli elementi distintivi della tradizione, della solarità e dell’interattività, con un format musicale pop che lascia grande spazio alla musica italiana senza trascurare i grandi successi internazionali. Molto attiva nel Centro Italia, Radio Subasio sostiene iniziative ed eventi territoriali non solo a carattere musicale: l’emittente è infatti media partner ufficiale, tra gli altri, di Eurochocolate a Perugia e, da quest’anno, radio ufficiale del parco acquatico Zoomarine vicino a Roma.
Nell’ultimo anno, dopo l’ingresso nel Gruppo RadioMediaset, la copertura dell’emittente è stata incrementata grazie all’attivazione di una frequenza sulla città di Milano.

Fonte: Primaonline

Radio. Mediaset, come ampiamente preannunciato, conclude acquisizione 100% di Radio MonteCarlo. Ma Antitrust…

Radio MonteCarlo

 

Alla fine è andata come preannunciato dall’inizio dell’estate e come supposto sin dal deal Finelco, che infatti prevedeva un’opzione per l’acquisto esercitabile dal cessionario: RadioMediaset, società controllata da Mediaset spa, ha rilevato il 100% delle azioni di Rmc Italia spa, soggetto giuridico di diritto italiano che edita Radio MonteCarlo.
Il comunicato stampa diffuso dal gruppo di Cologno spiega che “Radio MonteCarlo è una radio d’élite, con un posizionamento unico, ascoltata da un target di alto profilo, colto, adulto e dotato di un’elevata capacità di spesa“.
Nota che però aggiunge un’affermazione di natura giuridica che non è sfuggita ai più attenti osservatori: “L’emittente, la cui acquisizione non modifica il perimetro economico già autorizzato dall’Antitrust, è quindi perfettamente complementare con l’offerta di RadioMediaset e permetterà il rafforzamento della leadership editoriale e commerciale del gruppo a livello nazionale”.

Già, perché l’attesa operazione, in realtà, era prevista dal mercato non prima di due anni da ora, posto che nell’aprile 2016 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, per dare il semaforo verde all’acquisizione di Finelco (e quindi di Radio 105 e Virgin Radio)aveva imposto l’obbligo di rilascio dei contratti per la gestione pubblicitaria di Radio Italia e Radio Kiss Kiss, alla loro naturale scadenza, oltre a quello di non acquisire nuovi contratti o nuove radio appunto fino al 2020. Tale prescrizione era stata letta come obbligo di non acquistare (la proprietà di) nuove emittenti e non solo di non acquisirne la commercializzazione.
In realtà, dopo tale acquisizione, Radiomediaset aveva rilevato Radio Subasio, operazione che aveva già acceso i riflettori da parte dei concorrenti che, con ogni probabilità, ora torneranno alla carica.

L’istruttoria dell’Agcm conclusa nella primavera 2016 aveva permesso di accertare che l’acquisizione del Gruppo Finelco avrebbe portato alla creazione del “Sistema Radio Mediamond” (R 101, Radio Montecarlo, Radio 105, Virgin Radio, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio Subasio, Radio Norba) dotato di una “leadership incontrastata” e perciò “in grado di raggiungere qualsiasi target nell’ambito della popolazione individui 15-64 (target commerciale)”. La concentrazione avrebbe determinato, pertanto, effetti pregiudizievoli di natura orizzontale e di natura conglomerale, vale a dire connessi al posizionamento di Mediaset nel contiguo mercato della raccolta pubblicitaria su mezzo televisivo.
L’Autorità aveva deliberato la chiusura del procedimento, prescrivendo quindi una serie di misure volte a eliminare gli effetti distorsivi della concorrenza causati dalla realizzazione della concentrazione in esame.
Tra queste, l’obbligo di non rinnovare i contratti di gestione della pubblicità radiofonica stipulati con Radio Italia e Radio Kiss Kiss alla loro scadenza.

Le misure dettate dall’Antitrust comprendevano inoltre il divieto di acquisire contratti pubblicitari o la proprietà di ulteriori radio nazionali fino al 2020 (sicché all’indomani del deal di Subasio, si era osservato che, ancorché di rilevanza nazionale, quest’ultima era in realtà una superstation e quindi formalmente una locale, quindi soggetta al limite dei 15 mln di abitanti illuminabili). Ora però si ha a che fare con una stazione nazionale a tutti gli effetti (il titolo originario per la ripetizione di programma estero è stato da diversi anni convertito a tutti gli effetti in concessionaria radiofonica di carattere commerciale in ambito nazionale, quindi senza differenziazione alcuna con gli altri).
Infine, l’Antitrust aveva previsto un obbligo di separazione societaria per la raccolta pubblicitaria televisiva (free e pay-tv) e la raccolta di pubblicità sulle radio.
Al di là delle dichiarazioni di Mediaset, occorrerà quindi attendere gli esiti dell’ulteriore istruttoria che l’Autorità avvierà sull’importante affare concluso dal Biscione, anche se, effettivamente, RMC era già commercializzata da Radiomediaset/Mediamond e quindi l’acquisizione nella sostanza non cambia i rapporti di forza sul mercato. Il nocciolo della questione che dovrà essere valutato dall’Agcm però ora è costituito dalla proprietà di Radio MonteCarlo, fatto giuridico che a differenza di quello della gestione pubblicitaria, che può mutare, introduce un elemento di stabilità non privo di effetti giuridici.

Ignoto, poi, al momento, il destino dell’ulteriore titolo nazionale radiofonico nel cassetto di Mediaset, quello di GBR-Orbital, essa pure destinata alla ripetizione di un programma estero (come originariamente Radio MonteCarlo), che inizialmente era costituito dal programma americano VOA (Voice of America), poi divenuto (dopo un cambiamento di rotta del Ministero dello Sviluppo Economico secondo il quale il prodotto veicolato non avrebbe potuto essere modificato rispetto a quanto assentito al momento del rilascio del provvedimento) curiosamente quello della radio portoghese Orbital. Sull’evoluzione di tale asset, l’a.d. di Radiomediaset Paolo Salvaderi, interpellato da questo periodico, non aveva voluto rilasciare dichiarazioni.

Intanto, Pier Silvio Berlusconi, amministratore delegato Mediaset, ha così commentato: «Proseguono gli investimenti di Mediaset nella nuova avventura radiofonica: partendo da zero, in poco più di tre anni abbiamo costituito il primo gruppo nazionale, RadioMediaset. Grazie a un accurato lavoro editoriale e commerciale siamo riusciti a trasformare radio che facevano veramente fatica economicamente in un polo efficiente che crea margine e assicura redditività.rmc sport network - Radio. Mediaset, come ampiamente preannunciato, conclude acquisizione 100% di Radio MonteCarlo. Ma Antitrust...
E oggi siamo orgogliosi dell’arrivo di Radio MonteCarlo, non solo un brand iconico del panorama radiofonico, ma anche l’unica emittente di carattere internazionale, diffusa in lingua italiana anche nel Principato di Monaco. Un caloroso ringraziamento e i più sinceri complimenti al fondatore di Radio MonteCarlo Alberto Hazan, il principale imprenditore radiofonico del nostro paese che continua a collaborare con noi all’ulteriore sviluppo della storica emittente».
Già, Hazan… Che farà ora il fondatore del gruppo Finelco? Difficile pensare ad un suo disimpegno editoriale diretto dal settore radiofonico come lascerebbero intendere le parole di Berlusconi jr. Anche perché, lui, un piede nel settore lo tiene sempre con RMC Sport. (M.L. per NL)

Fonte: Newslinet

Radio Montecarlo entra ufficialmente a far parte delle radio del gruppo Mediaset

Il Tg5 con un post su Twitter  annuncia che Radio Montecarlo da oggi 23 Luglio 2018 entra a far parte delle radio del gruppo Mediaset.

L’annuncio verrà dato da Pier Silvio Berlusconi il 13 Settembre in occasione della presentazione dei palinsesti di Radio Mediaset.

Fonte: https://twitter.com/MediasetTg5/status/1021433408793300993/photo/1

Mediaset lancia la radio digitale 105 Dab

Nasce oggi 105 Dab la digital radio del Gruppo Rti (Mediaset) che grazie all’accordo con la controllata radiofonica Monradio (a cui fanno capo (105, Virgin e R101) sbarca sulla piattaforma tecnologica Dab con il meglio della programmazione dell’emittente diretta da Angelo De Robertis.

Questa iniziativa, fa sapere il gruppo, ha l’obiettivo di promuovere, attraverso un nuovo prodotto, la diffusione radiofonica in tecnica digitale.

 Paolo Salvaderi
“Siamo molto felici di aver trovato questa sinergia con MONRADIO che ci permette di lanciare un nuovo prodotto dal quale ci aspettiamo grandi risultati” – afferma Paolo Salvaderi, AD di RadioMediaset – “Per questo importante progetto abbiamo scelto DAB Italia che a oggi riteniamo essere il player che ha saputo meglio di altri sviluppare la tecnologia digitale. Siamo convinti che questo nostro ingresso possa dare un ulteriore impulso allo sviluppo di questa tecnologia e all’intero comparto radiofonico”.
Fonte: Prima Online

Radio 105 entra nel DAB+

Radio 105 emittente del gruppo Radio Mediaset entra ufficialmente nel DAB+ infatti e’ stata collegata nel bouquet DAB ITALIA al posto di R101 Urban Night sul blocco di frequenza 12 C

Gli altri network presenti da tempo su questo bouquet sono: Deejay, Capital e M2O (per quanto concerne il gruppo GEDI) e poi RDS, Radio 24, Radio Radicale, Radio Maria, oltre ad alcune seconde reti ed emittenti sperimentali. Considerando anche i mux della RAI e di EuroDAB Italia, le uniche realtà nazionali assenti in DAB+ restano ora Virgin Radio e Radio Monte Carlo.

Ben diversa invece la sitazione tra le locali, in seguito alla mancata pianificazione (tuttora) delle frequenze in molti bacini regionali.